Il campo

Il paradiso di ogni golfista ha 18 buche ed è green. Se a questo si aggiunge una vista sconfinata sul mare da ogni buca poi, l’esperienza di gioco sarà ancora più appagante. Disegnato dall’architetto Andy Haggar secondo i più alti standard USGA, il San Domenico Golf è un magnifico percorso mediterraneo di più di 6300 metri con par 72 che si snoda lungo la suggestiva costa adriatica.

La sua vicinanza strategica al mare aumenta ulteriormente la sfida grazie alla presenza di venti che a seconda della buca giocano come alleati o avversari in campo. Il percorso è perfettamente integrato nel contesto naturale pugliese: arricchito da ulivi di rara bellezza e punteggiato dai colori e i profumi della tipica vegetazione mediterranea come timo, rosmarino e salvia. Anche la scelta del manto erboso è studiata a filo d’erba: la bermuda per i fairway, la festuca per i rough, mentre per i green è stata utilizzata la classica varietà pencross. Una superficie veloce unita a pendenze non facili da domare e bunker strategici offriranno a tutti i giocatori il terreno perfetto per una delle sfide di golf più stimolanti.

Il campo è stato sede del Campionato Maestri PGAI, dell’Italian PGA Championship, del Grand Final dell’European Challenge Tour e del Campionato Nazionale Open, nonchè di numerosi tornei dilettantistici.

  • Lunghezza del campo: più di m 6300
  • Par: 72
  • Green: conformi alle specifiche USGA
  • Architetto: Andy Haggar
  • Shaper: Brian L. Jorgensen